Mobilitazione per lo Ius Soli, anche la Cgil di Avellino in piazza a Napoli

Ultimi articoli
Newsletter

l’appello DEl Forum anti-razzista della Campania per il riconoscimento dei diritti

Mobilitazione per lo Ius Soli, anche
la Cgil di Avellino in piazza a Napoli

La manifestazione si terrà giovedì prossimo, 4 luglio in Piazza del Gesù
Prevista la partecipazione del ministro all’Integrazione Cécile Kyenge

Redazione Online

Cécile Kyenge
Cécile Kyenge

MOBILITAZIONE PER LO IUS SOLI | La Cgil di Avellino parteciperà alla manifestazione di giovedì 4 luglio 2013 a Napoli, organizzata dal Forum Antirazzista della Campania, insieme ad altre organizzazioni sociali, per promuove una grande giornata di mobilitazione per lo Ius Soli, ovvero il diritto di cittadinanza italiana per chi nasce sul suolo italiano: un principio già praticato in molti altri paesi. A sostegno del’iniziativa, anche Padre Alex Zanotelli.
L’obiettivo è sostenere l’appello - promosso dal Forum anti-razzista della Campania - per chiedere al Parlamento la discussione e l’approvazione di una legge sullo ius soli con cui si potrebbero concedere la cittadinanza a quei/quelle 600 mila ragazzi/e, nati in Italia da genitori stranieri e che vivono nel limbo dei diritti umani.

IN CAMPO IL MINISTRO CÉCILE KYENGE | È prevista anche la partecipazione del ministro all’Integrazione Cécile Kyenge. Hanno già aderito: il Comune di Napoli, la CGIL, associazioni, uomini e donne della cultura, delle istituzioni, del mondo dell’Università e della ricerca. L’appuntamento è in piazza del Gesù, per una giornata ricca di dibattiti, confronti, ma anche di spettacoli e concerti. Il Forum chiede, inoltre, a tutti quanti volessero contribuire alla giornata del 4 luglio di partecipare con interventi, idee e di sostenere in ogni modo questa mobilitazione per i diritti civili.

DELEGAZIONE DA CONZA DELLA CAMPANIA | La Cgil di Avellino parteciperà con l’allestimento di un pullman e con l’adesione di tutte le categorie. Intanto, il sindacato ha già avviato i contatti per ottenere l’adesione dei sindaci irpini all’iniziativa. Molti primi cittadini della Provincia di Avellino saranno presenti in Piazza Del Gesù, dove si terrà la manifestazione dalle ore 16 alle ore 24. É previsto l’intervento di un sindaco irpino e la partecipazione di una delegazione di ospiti del centro di integrazione di Conza della Campania.

UNA BATTAGLIA DI CIVILTÀ | «Quello del diritto di cittadinanza è un tema di grande attualità anche per la Provincia di Avellino – dice Antonio Famiglietti, segretario organizzativo – i numeri di iscrizione al nostro sindacato da parte di cittadini stranieri sono cresciuti negli ultimi anni anche ad Avellino. C’è una presenza considerevole di stranieri che ormai vivono in Italia ed i cui figli sono italiani a tutti gli effetti fatto salvo per i diritti di cittadinanza. Quella dello Ius Soli è una battaglia di civiltà – commenta Famiglietti – per la quale la Cgil di Avellino metterà in campo tutte le azioni possibili a sostegno dell’adozione del provvedimento di legge per l’estensione dei diritti. Riteniamo importante e fondamentale che il percorso per lo Ius Soli venga sostenuto dai rappresentanti istituzionali e dai sindaci, che sono le prime sentinelle sul territorio, come abbiamo avuto modo di verificare in occasione della permanenza sul suolo irpino dei profughi. La gestione dell’emergenza e le successive fasi dell’integrazione non possono vedere esclusi i sindaci dei comuni, come è stato fatto. Ma allo stesso tempo – conclude Famiglietti – occorre garantire pari dignità e diritti di cittadinanza a chi nasce sul territorio italiano e immagina di costruire una nuova prospettiva di vita».

Domenica 30 giugno 2013

© Riproduzione riservata

1090 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: