Rubini, Orlando, Cappuccio: tutto pronto per quinta stagione del «Teatro Civile»

Ultimi articoli
Newsletter

Avellino | Al «carlo gesualdo» tre appuntamenti con la riflessione

Rubini, Orlando, Cappuccio: tutto pronto
per quinta stagione del «Teatro Civile»

La sfida con la cultura si vince con spettacoli di grande qualità

Redazione Online

Teatro Gesualdo
Teatro Gesualdo

AVELLINO | Anche quest’anno Il Teatro «Carlo Gesualdo» di Avellino propone al suo pubblico tre appuntamenti con il teatro impegnato. Partirà a gennaio la Quinta stagione di «Teatro Civile», rassegna organizzata in collaborazione con il Teatro Pubblico Campano.

SATIRA CON SILVIO ORLANDO | Si parte mercoledì 22 gennaio con «Il Nipote di Rameau», il capolavoro satirico di Denis Diderot, riadattato, diretto e interpretato da Silvio Orlando con Amerigo Fontani e Maria Laura Rondanini. Uno spettacolo teatrale di grande successo che regalerà al pubblico del «Gesualdo» motivi di aspro divertimento.

POESIA CON SERGIO RUBINI | Martedì 18 febbraio, invece, Avellino accoglierà a braccia aperte Sergio Rubini che racconterà la storia e la poesia di Matteo Salvatore. Accompagnato dalle musiche del cantastorie pugliese, eseguite dal vivo sul palcoscenico del Carlo Gesualdo di Avellino, Rubini accompagnerà in un viaggio intenso il pubblico alla scoperta delle parole di Salvatore, poeta degli «ultimi» nel suo «Di fame, di denaro, di passioni».

RIFLESSIONE CON RUGGERO CAPPUCCIO | La quinta edizione di Teatro Civile si chiuderà ricordando con un doveroso e toccante omaggio al giudice Paolo Borsellino, ucciso dalla Mafia quasi 22 anni fa. Ruggero Cappuccio porterà sul palco del Gesualdo il suo «Paolo Borsellino, essendo stato», opera teatrale scritta e diretta dal drammaturgo campano che ricorderà il magistrato palermitano attraverso le parole pronunciate da lui stesso e mai ascoltate dagli italini.

QUINTO ANNO DI TEATRO CIVILE | «Arrivare al quinto anno di Teatro Civile è motivo di vanto per tutti noi – spiega il presidente Carmine Santaniello – La rassegna di teatro civile del Gesualdo anche quest’anno porterà ad Avellino spettacoli di qualità e personaggi di grande livello, come è oramai da tradizione. Adesso ci auspichiamo soltanto che l’entusiasmo e l’affetto del pubblico siano il valore aggiunto a questo cartellone anche per quest’anno e che ci permettano di vincere questa nuova sfida culturale per la città».

OFFERTA DI QUALITÀ | «Confermiamo il nostro percorso di crescita e miglioriamo ulteriormente le proposte artistiche, proponendo anche quest’anno una rassegna di Teatro Civile di grande qualità, intensità ed attualità che va a completare l’offerta culturale del Teatro Gesualdo con il meglio delle produzioni artistiche presenti nel panorama teatrale italiano – sottolinea il consigliere del teatro Gesualdo Salvatore Gebbia – Segno tangibile della volontà da parte nostra di affermare sempre più il Gesualdo ai vertici della cultura provinciale e regionale».

COSTO ABBONAMENTO | Anche per la rassegna di Teatro Civile il diritto di prelazione per i vecchi abbonati scatterà martedì 18 giugno e terminerà sabato 6 luglio. In questo periodi chi vorrà confermare il proprio abbonamento al Teatro Civile potrà farlo con 45 euro per un posto unico a tutti e tre gli spettacoli. Chi, invece, acquisterà contestualmente all’abbonamento di Grande Teatro potrà assicurarsi un posto per il Teatro Civile a soli 35 euro. Il costo, invece, dei singoli biglietti a posto unico sarà di 22 euro.

Martedì 18 giugno 2013

© Riproduzione riservata

789 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: